Se le prenotazioni diventano Nft rivendibili: intesa Alpitour-Takyon

by Redazione | 10 Luglio 2024 12:35

Sguardo sempre rivolto all’innovazione[1] quello del Gruppo Alpitour, che con Voihotels e VRetreats ha siglato un accordo con Takyon, che ha introdotto per la prima volta sul mercato la rivendibilità delle prenotazioni non rimborsabili[2] attraverso la trasformazione delle stesse in beni digitali (Nft – Non fungible token).

Takyon è stata fondata nel 2021 da Antonio Picozzi, Giuseppe Monteleone e Niccolò Francesco Marino, così come raccontato a L’Agenzia di Viaggi Magazine a inizio 2023, “vuole sfruttare l’evoluzione di internet e l’universo del web 3 per creare un innovativo marketplace secondario dei viaggi, un po’ come hanno fatto i vari Vinted e Vestiaire Collective nella moda”.

L’accordo appena siglato consente a tutti i resort parte del portfolio Voihotels e VRetreats di proporre, tramite i propri sistemi di booking, prenotazioni tokenizzate su blockchain che possono essere rivendute dai clienti direttamente sulla piattaforma di Takyon, qualora non avessero modo di usufruirne. In questo modo all’acquirente è garantita maggiore flessibilità a un prezzo più conveniente che è quello di una prenotazione non rimborsabile.

La “Tariffa Rivendibile” permette di arricchire la già ampia offerta proposta dai due brand Alpitour, che si caratterizzano per la grande esperienza nell’ospitalità, la forte attenzione alla salvaguardia dell’ambiente e alla valorizzazione del territorio, nonché l’alto livello di qualità e personalizzazione dei servizi.

Così Antonio Picozzi, ceo e founder di Takyon: «L’offerta di Voihotels è di per sé differente e innovativa. La divisione propone soggiorni personalizzabili con una vasta gamma di servizi offerti nelle più belle località italiane. La scelta di istituire una partnership con Takyon, dopo una prima fase di test particolarmente efficace che ha coinvolto sei strutture della catena, conferma la lungimiranza del brand e la sua volontà di evolversi sfruttando anche le potenzialità delle nuove tecnologie, con lo scopo di offrire ai clienti un’esperienza sempre più unica».

Gli fa eco Angelo La Riccia, direttore commerciale Voihotels: «Così come dimostra anche la nostra recente proposta di asta Nft[3], Voihotels è da sempre all’avanguardia, attenta alle novità e alla ricerca di nuove forme di distribuzione. L’offerta di Takyon nel settore del turismo è unica e innovativa, mira a rafforzare il rapporto diretto con il cliente e offre vantaggi in termini di flessibilità. Questa iniziativa è coerente con la nostra strategia di sperimentazione e ricerca continua, permettendoci anche di alimentare un ulteriore e nuovo canale di ricerca e prenotazioni che desideriamo offrire ai nostri clienti».

Endnotes:
  1. sempre rivolto all’innovazione: https://www.lagenziadiviaggimag.it/alpitour-tutto-su-alpigpt-lai-entrera-in-agenzia/
  2. la rivendibilità delle prenotazioni non rimborsabili: https://www.lagenziadiviaggimag.it/takyon-come-vinted-arriva-il-marketplace-dei-viaggi-usati/
  3. la nostra recente proposta di asta Nft: https://www.lagenziadiviaggimag.it/alpitour-nuova-asta-nft-in-palio-una-notte-in-un-vretreats/

Source URL: https://www.lagenziadiviaggimag.it/se-le-prenotazioni-diventano-nft-rivendibili-intesa-alpitour-takyon/