Roma ospiterà a febbraio Italy for Wedding – The Event 2024

Roma ospiterà a febbraio Italy for Wedding – The Event 2024
17 Luglio 09:23 2023 Stampa questo articolo

Sarà Roma a ospitare per la prima volta, dal 6 al 9 febbraio 2024, la seconda edizione di Italy for Weddings – The Event, l’appuntamento B2B più importante a livello nazionale, dedicato al meglio dell’offerta italiana per i matrimoni degli stranieri.

Un format, creato da Convention Bureau Italia con la co-conduzione di Enit, dedicato ai professionisti del settore nozze e nello specifico del destination wedding. Il progetto, ideato con Laura D’Ambrosio, division manager e wedding Pr, ha l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta e vedrà la partecipazione di 50 buyer internazionali e oltre 35 seller italiani.

Nel 2022 la ripresa del wedding tourism nel nostro Paese è stata registrata in tutte le regioni con numeri lusinghieri: 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze collegate. Un flusso che – secondo i dati dell’Osservatorio Destination Weddings in Italy – ha prodotto un fatturato di 599 milioni di euro, +11% rispetto al 2019.

Gli Stati Uniti sono stati il principale Paese di provenienza (29,2%) delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia, ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei. Il wedding tourism, insomma, si conferma in continua ascesa in Italia e ci sono tante prenotazioni e richieste per il 2023 – con un incremento stimato di oltre 1.000 eventi, +9,5% – e anche per il 2024.

L’edizione 2024 di Italy for Weddings – The Event, che si terrà nella Capitale, è in partnership con il Convention Bureau Roma e Lazio. In programma, oltre ai meeting, conferenze formative e panel discussion su temi di attualità legati al wedding.

Gli stessi vertici del Cvb Roma & Lazio evidenziano che il wedding è uno dei segmenti altospendenti su cui focalizzare risorse e iniziative di promozione. La Città Eterna è infatti una delle prime tre mete italiane per i matrimoni degli stranieri, con introiti rilevanti generati da una spesa media che supera i 55mila euro a evento. Molte le location del territorio laziale, dalla Tuscia alla Riviera di Ulisse, che si prestano ad arricchire l’offerta con eccellenze paesaggistiche ed enogastronomiche.

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli