TripAdvisor, a Riccione il secondo miglior hotel al mondo

TripAdvisor, a Riccione il secondo miglior hotel al mondo
23 Gennaio 13:13 2019 Stampa questo articolo

L’Hotel Belvedere di Riccione è il secondo miglior hotel al mondo e conferma la prima posizione nelle classifiche europea e italiana. TripAdvisor ha annunciato i vincitori dei Travelers’ Choice Hotel Awards 2019, determinati sulla base di milioni di recensioni e opinioni scritte in un anno dai viaggiatori a livello mondiale.

La manifestazione, giunta alla 17ª edizione, ha premiato 7.812 strutture in 94 Paesi a livello mondiale nelle categorie Migliori hotel, Migliori hotel di lusso, Migliori tariffe, Migliori hotel di piccole dimensioni, Miglior servizio, Migliori pensione e b&b, Migliori hotel romantici, Migliori hotel per Famiglie e Migliori hotel all inclusive. I vincitori dei Travelers’ Choice sono accomunati da un’offerta degna di nota per servizio, qualità e valore.

«Anche quest’anno l’Italia ha riconfermato il valore della sua offerta ricettiva e, con 164 strutture premiate, è il secondo Paese al mondo per numero di hotel e b&b che hanno ricevuto un riconoscimento, superata per un soffio dagli Stati Uniti con 165 strutture», ha dichiarato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia.

LE REGIONI PIÙ PREMIATE. È il Trentino Alto Adige ad aggiudicarsi il primato di regione più premiata nell’edizione 2019 dei Travelers’ Choice Hotel Awards con 38 riconoscimenti. Sul podio si riconferma anche la Campania con 29 premi seguita dal Veneto, new entry, con 23. Per quanto riguarda le varie tipologie di strutture ricettive, Trentino Alto Adige e Veneto vantano l’offerta più completa con almeno una struttura vincitrice in ognuna delle categorie. La Toscana conquista invece il primato di regione italiana con il maggior numero di riconoscimenti internazionali: 9 premi ricevuti nelle Top 25 europee e mondiali.

MIGLIOR HOTEL AL MONDO. Sale di 4 posizioni nella Top 10 mondiale dei Migliori Hotel, passando dal sesto posto dello scorso anno alla seconda posizione di quest’anno l’Hotel Belvedere di Riccione. «Questo per noi non è solo un ulteriore premio ma qualcosa in più: il coronamento di un percorso; siamo andati avanti, abbiamo innovato e abbiamo fatto del miglioramento costante il nostro mantra quotidiano – ha commentato Marina Pasquini, proprietaria e manager dell’Hotel Belvedere di Riccione. “Quando mi chiedono quale sia il nostro segreto, rispondo che non c’è una formula magica, ma uno sguardo attento, accogliente e anche umile». L’albergo è preceduto sul podio mondiale da Tulemar Bungalows & Villas in Costa Rica e seguito dal Viroth’s Hotel a Siem Reap in Cambogia.

FIRENZE VINCE DUE CLASSIFICHE ITALIANE. Doppietta per il capoluogo toscano, unica città italiana a vantare due hotel che hanno conquistato la prima posizione a livello nazionale nelle rispettive categorie: Portrait Firenze, primo tra i Migliori hotel di lusso e Hotel David, primo per il Miglior servizio. A livello regionale si aggiudicano due medaglie d’oro anche la Campania con La Minerva a Capri primo In Italia tra gli Hotel di piccole dimensioni e Hotel Villa Sirena a Ischia primo nel bel Paese per Migliori tariffe, e la Sicilia con Hotel Villa Ducale a Taormina Hotel più romantico d’Italia e b&b Mondello Design eletto miglior b&b a livello nazionale. Conferma il primato nazionale nella categoria Migliori hotel per famiglie il Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel di Ortisei, che si classifica secondo in Europa e terzo a livello mondiale.

LUSSO E B&B. Con una tariffa media di 816 euro a notte gli hotel italiani vincitori dei Travelers’ Choice Hotel Awards nella categoria Migliori hotel di lusso risultano essere più cari rispetto alla media dei vincitori della medesima categoria per la Top 25 mondiale (604 euro) ed europea (603 euro). La situazione è invece diversa per la categoria b&b dove i vincitori italiani con una media di 132 euro a notte risultano essere più convenienti rispetto ai vincitori europei (133 euro) e a quelli mondiali (167 euro).

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore