Trivago, città d’arte e montagna pilastri dell’incoming italiano

Trivago, città d’arte e montagna pilastri dell’incoming italiano
06 Febbraio 06:23 2018 Stampa questo articolo

Città d’arte e soggiorni brevi per gli stranieri, mentre gli italiani d’inverno cercano la montagna. Parola di Trivago, che ha tracciato le tendenze di viaggio di stranieri e nostri connazionali che decidono di visitare l’Italia durante il periodo invernale.

E nella top 10 dei Paesi stranieri che in inverno registrano più turismo outbound verso l’Italia, a pari merito sul podio si piazzano Germania e Regno Unito con il 12% sugli arrivi, seguiti dalla Spagna (9%). New entry i Paesi Bassi (3%), al posto del Belgio.

Le mete più cercate dai turisti oltre confine sono Roma, Venezia e Milano. In quanto a prezzi, la città veneta si attesta la più cara delle tre con un prezzo medio di 138 euro, anche se è Livigno (Lombardia) – al 7° posto in classifica – a guadagnarsi il titolo di meta più cara tra le prime dieci destinazioni con un prezzo medio di 266 euro.

Secondo l’analisi di Trivago, invece, i viaggiatori italiani preferiscono invece Firenze a Venezia, che si colloca quindi in quarta posizione, oltre a destinazioni sciistiche: ci sono infatti Torino al 7° posto, Madonna di Campiglio al 9° e Livigno al 10°.

Tornando infine all’estero, prevale il business travel: i businessman viaggiando durante la settimana con una percentuale del 49% e nel weekend con una percentuale del 35%. Poi ci sono i vacanzieri, con viaggi lunghi almeno una settimana (16%). Per quanto riguarda i nostri connazionali, invece, si riscontra il 57% delle preferenze per i fine settimana, con i viaggiatori d’affari che risultano essere il 38% e i leisure 5%.

 

 

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore