Agosto, bollino nero negli aeroporti: Enac incontra i vettori

Agosto, bollino nero negli aeroporti: Enac incontra i vettori
27 Luglio 11:12 2018 Stampa questo articolo

Il presidente dell’Enac, Vito Riggio, ha incontrato i responsabili delle compagnie aeree operanti in Italia e di Assaeroporti per una valutazione dell’andamento della prima parte della stagione estiva e per un verifica delle programmazioni messe in atto dai vettori riguardo ai picchi di traffico che avverrano nel mese di agosto.

L’obiettivo per l’Ente è quello di adottare le misure adeguate in termini di mezzi e risorse, ai fini di garantire efficienza, regolarità e qualità dei servizi resi al passeggero. Il mese di luglio, infatti, non ha dato segnali molto positivi con una partenza della stagione caratterizzata da numerosi disagi tra lo sciopero dei controllori di volo francesi, le mobilitazioni che hanno interessato i dipendenti Ryanair e le recenti cancellazioni del vettore Cabo Verde Airlines.

L’Enac afferma di continuare a monitorare la situazione e nelle scorse settimane ha convocato singolarmente alcuni vettori per analizzare le criticità emerse. Nello specifico l’attenzione si è concentrata sulla rotazione di aeromobili e di equipaggi, sulla disponibilità di equipaggi di backup e sulla riprotezione dei passeggeri nei casi in cui si verifichino cancellazioni di voli.

L’Ente sostiene di aver effettuato costanti interlocuzioni con le autorità estere nei casi di disservizi causati da vettori stranieri, intervenendo sulla riprotezione di passeggeri coinvolti e sulla garanzia delle condizioni di sicurezza operativa. Durante l’incontro, però, sia le compagnie aeree sia Assaeroporti hanno evidenziato le notevoli difficoltà determinate nell’ultimo mese dagli scioperi dei controllori di volo di Paesi europei e in particolare del controllo del traffico di Marsiglia che hanno causato ritardi e cancellazioni di voli con notevoli ripercussioni sui passeggeri e sull’operatività dei vettori che devono riprogrammare gli operativi in un periodo particolarmente congestionato.

Vito Riggio, in qualità di presidente dell’Enac, ha insistito sulla necessità di potenziare le azioni di vigilanza e controllo in materia di sicurezza del volo e incremento del numero del personale di supporto per attività di informazione e di assistenza passeggeri e, in particolare di coloro che si trovano in condizioni di disabilità o di ridotta mobilita.

L'Autore