Boeing costruirà oltre 41mila aerei nei prossimi vent’anni

Boeing costruirà oltre 41mila aerei nei prossimi vent’anni
19 Luglio 13:37 2022 Stampa questo articolo

Con la ripresa della domanda per i viaggi aerei internazionali, Boeing nel suo consueto Commercial Market Outlook (Cmo) – presentato alla vigilia del Farnborough International Airshow – ha previsto la richiesta di oltre 41.000 nuovi aeroplani entro il 2041, sottolineando la resilienza dell’industria aeronautica a due anni dall’inizio della pandemia.

Il Cmo prevede un valore di mercato di 7,2 trilioni di dollari per le consegne di nuovi aerei, con la flotta globale che crescerà dell’80% entro il 2041 rispetto ai livelli pre-pandemia del 2019. Circa la metà delle consegne di aerei passeggeri sostituirà i modelli odierni, migliorando l’efficienza del carburante e la sostenibilità della flotta globale.

«Nonostante l’interruzione senza precedenti degli ultimi due anni, l’industria aeronautica ha dimostrato un’incredibile capacità di recupero nell’adattarsi alla situazione – ha affermato Ihssane Mounir, senior vice president of commercial sales and marketing di Boeing – Il Cmo 2022 attinge alla nostra esperienza nel prevedere le tendenze del mercato per dimostrare la forte domanda di nuovi aerei e dei servizi correlati nei prossimi decenni, fornendo un punto di riferimento mentre il settore continua ad affrontare la sua ripresa».

Per i prossimi vent’anni, il Commercial Market Outlook prevede un prosieguo della forte crescita dei mercati asiatici, che rappresentano circa il 40% della domanda globale a lungo termine di nuovi aerei. L’Europa e il Nord America rappresentano ciascuno poco più del 20% della domanda, con il 15% delle consegne in altre regioni.

La flotta dell’Asia meridionale continua a guidare la crescita globale al 6,2% annuo. Guidata dall’India, la flotta di quest’area sarà quasi quadruplicata da 700 aerei nel 2019 a più di 2.600 nel 2041. Si prevede che il sud-est asiatico vedrà la seconda crescita più rapida con una flotta commerciale quasi triplicata a 4.500 velivoli.

Inoltre, gli aerei a corridoio singolo rappresenteranno il 75% di tutte le nuove consegne, invariate rispetto al Cmo dello scorso anno, per un totale di quasi 31.000 aerei. Fino al 2041, i nuovi widebody rappresenteranno circa il 18% delle consegne.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore