Lufthansa corteggia Ita: «Siamo il partner ideale»

Lufthansa corteggia Ita: «Siamo il partner ideale»
03 Marzo 15:13 2022 Stampa questo articolo

Doppia conferma in casa Lufthansa, sia riguardo l’interesse per Ita Airways, sia sui colloqui con il Gruppo Msc per rilevare il controllo della compagnia tricolore nata dalle ceneri di Alitalia. Dopo messi di silenzi tattici, no comment e timidi segnali di apertura, finalmente l’amministratore delegato del colosso tedesco, Carsten Spohr, si è esposto pubblicamente.

«L’Italia è il più importante mercato in Europa per noi e, su base globale, secondo solo agli Usa. È un mercato che conosciamo bene anche grazie alla presenza sul vostro territorio della nostra Air Dolomiti – ha sottolineato Spohr durante l’annuale conferenza stampa per la presentazione del bilancio – Pensiamo che Lufthansa sia il partner ideale per Ita e confermiamo che sono in corso dei colloqui con il Gruppo Msc».

La società guidata da Gianluigi Aponte, infatti, ha formalizzato la manifestazione di interesse per Ita e già nelle prossime ore avrà accesso alla data room della compagnia di bandiera italiana. Ma potrebbe essere la stessa Lufthansa ad accedere alla data room (direttamente e formalizzando una manifestazione d’interesse) oppure tramite gli advisor di Msc, come sostiene il quotidiano La Repubblica.

Non è escluso, quindi, che oltre la partnership Lufthansa stia prendendo in considerazione la possibilità di entrare nell’azionariato di Ita, mantenendo una quota minoritaria; mentre la maggioranza sarà sicuramente di Msc.

Solo poche ore fa, infine, il decreto di privatizzazione del vettore tricolore è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale: un segnale che apre le porte alla data room. Secondo quanto riporta Il Corriere della Sera, però, oltre alla manifestazione d’interesse di Msc sarebbero state presentate altre due proposte che per il momento restano anonime ai media. Una delle due offerte, però, sarebbe “estremamente seria e dettagliata”, l’altra invece sarebbe stata rimandata al mittente perché non sufficientemente solida. In pole position, però, resterebbe la cordata Msc-Lufthansa, soprattutto ora che Spohr ha dichiarato apertamente il suo interesse.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore. Specializzato in trasporto aereo, network di agenzie di viaggi, tecnologia, estero, economia e fiere internazionali.

Guarda altri articoli