Fisco, scadenze di settembre per agenzie e tour operator

Fisco, scadenze di settembre per agenzie e tour operator
31 Agosto 07:00 2022 Stampa questo articolo

Superata la data del 22 agosto – con le molteplici scadenze fiscali concentrate in quel giorno (vedi qui) – è scaduta la cosiddetta “tregua o proroga di Ferragosto” e quindi ci si avvia verso un autunno caldo in cui alle scadenze fiscali usuali se ne aggiungono altre per effetto delle proroghe contenute nel decreto Semplificazioni (entrato in vigore il 19 agosto con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione n. 122/2022).

Se analizziamo il nuovo calendario fiscale vi troviamo due novità: il ripristino dell’invio al 25 del mese per i modelli Intra e la proroga a fine anno del termine della trasmissione del modello Imu (che ora riguarda anche gli enti non commerciali). Tra le scadenze prorogate, invece, troviamo:

scadenze-fiscali_autunno_2022

A settembre, in ogni caso, ci sono alcune date importanti che vanno segnate sul calendario.

9 settembre – Bonus Fiere
Questa non è proprio una scadenza fiscale, ma è comunque una data da evidenziare nel calendario delle aziende. Dalle ore 10 del 9 settembre 2022 le imprese con sede sul territorio nazionale potranno prenotare il ‘buono fiere’, incentivo che vuole sostenere la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia. La misura prevede un contributo a fondo perduto, nella misura massima di 10mila euro, pari al 50% delle spese sostenute dalle imprese che partecipano a fiere nel periodo dal 16 luglio 2022 fino al 31 dicembre 2022. Il bonus sarà riconosciuto secondo l’ordine temporale di presentazione delle domande e fino a esaurimento fondi (per quest’anno sono stati stanziati 34 milioni di euro). Il 9 settembre sarà dunque un click day.

9 settembre – Domanda esonero contributivo
Una giorno da evidenziare per il settore delle agenzie di viaggi. È questa la data ultima entro la quale presentare la domanda all’Inps per poter fruire dell’esonero contributivo (previsto dall’articolo 4, comma 2-ter, del decreto legge 27 gennaio 2022, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2022, n. 25) in favore dei datori di lavoro privati operanti appunto nel settore delle agenzie di viaggi e dei tour operator.

15 settembre – Nuovo esterometro
Ultima data utile per l’invio dei dati delle operazioni transfrontaliere relativi al mese di agosto.

16 settembre – Pagamenti unificati con modello F24
Molte scadenze usuali sono concentrate nel giorno 16, che a mero esempio non esaustivo, vede: il versamento dei contributi Inps per gestione separata e lavoro dipendente; versamenti Iva e Irpef lavoro dipendenti e lavoro autonomo, rata delle imposte su dichiarazione dei redditi sia per persone fisiche sia per soggetti Ires che hanno optato per il versamento rateizzato.

30 settembre – Invio Lipe e dichiarazione imposta di soggiorno
Per il 30 settembre è fissata la scadenza per l’invio della comunicazione delle liquidazioni periodiche (Lipe) dell’Iva del secondo trimestre e sempre il 30 le strutture ricettive dovranno inviare la dichiarazione dell’imposta di soggiorno. Si tratta del primo invio e riguarda sia il 2020 sia il 2021.

L’anteprima di ottobre
Diverse anche le scadenze di ottobre: entro il 10 del mese i datori di lavoro domestico devono versare i contributi Inps. Riguardo ai bonus edilizi – entro il 15 ottobre – deve essere fatta all’Agenzia delle Entrate la comunicazione per la cessione del credito e lo sconto in fattura; oltre naturalmente la scadenza relativa al versamento dei pagamenti unificati da effettuarsi con il modello F24 che in questo mese cadrà il giorno 17 (essendo il 16 ottobre domenica).

Entro il 31 ottobre, poi, i contribuenti obbligati al pagamento del canone di abbonamento Rai per i quali non è possibile l’addebito sulle bollette devono provvedere al versamento della quarta rata trimestrale.

L'Autore

Caterina Claudi
Caterina Claudi

Guarda altri articoli