Lufthansa risorge dal Covid
e annuncia 20mila assunzioni

Lufthansa risorge dal Covid<br> e annuncia 20mila assunzioni
21 Novembre 11:53 2022 Stampa questo articolo

Rinnovo della flotta, interesse ad acquisire un altra compagnia aerea in Europa, e infine un maxi piano di assunzioni. Se tre indizi fanno una prova è arrivato il momento per celebrare il ritorno efficace e prepotente del Gruppo Lufthansa nel mercato del trasporto aereo, dopo la lunga traversata nel deserto causata dalla pandemia.

Oggi il colosso tedesco ha annunciato infatti un maxi piano di assunzioni che prevede l’ingresso di 20mila nuovi dipendenti: una risposta forte sia alle previsioni di recupero dei livelli pre Covid nel trasporto aereo sia ai 26mila licenziamenti che sempre LH aveva operato nel corso del 2020.

I segnali di un grande recupero c’erano tutti già a partire dalla fine dello scorso anno – quando LH aveva annunciato di aver rimborsato tutti gli aiuti di Stato ricevuti durante il 2020 per superare lo stop ai voli causa Covid –  e sono stati confermati a settembre 2022 dal governo tedesco che ha venduto le quote di Lufthansa che aveva comprato proprio per evitare una crisi economica ancora più profonda. A questo va aggiunto il recente piano di rinnovo della flotta che prevede l’ingresso di 200 nuovi aerei nei prossimi anni e la pace ritrovata con i sindacati dopo il caos voli estivo (dovuto alla carenza di personale) e i vari scioperi che hanno complicato l’operativo estivo del colosso tedesco. Ultimo, ma non meno importante, Lufthansa è attivissima per quanto riguarda l’eventuale acquisizione di un nuovo vettore in Europa e in lizza ci sono sia Ita Airways (in questi giorni ha avuto l’accesso esclusivo alla data room) sia Tap Air Portugal.

In breve, quindi, Lufthansa è tornata se non più forte di prima, almeno allo stesso livello. E l’annuncio delle assunzioni è viatico di una prospettiva di crescita importante che vale per l’intero settore. Nel dettaglio, la società ha già “portato a bordo” diverse migliaia di persone nell’anno in corso e ora sta pianificando un totale di 20.000 nuovi assunti in oltre 45 professioni specializzate per le sue basi di Francoforte, Monaco, Zurigo, Vienna e Bruxelles, nonché nella base tecnica di Amburgo e per la controllata Eurowings. In particolare, la ricerca è rivolta a tecnici, specialisti It, avvocati, piloti e assistenti di volo.

Il reclutamento in Germania – che inizia oggi – è affiancato perfino da una importante campagna di comunicazione mediatica che coinvolge radio, tv, giornali e social media. «Mostriamo chiaramente che il Gruppo Lufthansa sembra pieno di ambizioni nel futuro. Per essere leader di settore abbiamo bisogno di dipendenti impegnati e motivati ​​per una vasta gamma di compiti e sfide. La nostra spinta è combinare persone, culture e economie in modo sostenibile. Abbiamo bisogno di rinforzi per questo e abbiamo ancora molti piani», ha sottolineato Michael Niggemann, direttore delle risorse umane di Deutsche Lufthansa.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore. Specializzato in trasporto aereo, network di agenzie di viaggi, tecnologia, estero, economia e fiere internazionali.

Guarda altri articoli