Città d’arte, maggio di ripresa per gli hotel

Città d’arte, maggio di ripresa per gli hotel
27 Giugno 13:27 2022 Stampa questo articolo

Prosegue anche a maggio il buon andamento nei flussi turistici nel settore alberghiero delle città d’arte italiane: è quanto emerso nell’ultimo report dell’Osservatorio Confindustria Alberghi – Str,  che riporta un Toc (Indice Occupazione Camere) che nella media nazionale si attesta sul  73%, un Adr (Average Daily Rate/ Tariffa Media giornaliera) a 218 euro e un Revpar a 159 euro, il che significa che continua ad assottigliarsi la distanza dai risultati pre Covid.

Tra i top performer figurano la città di Napoli (Toc 91%),Roma (79%), Firenze (77%) dove gli alberghi del segmento luxury hanno registrato il pienone.

«I dati dell’ Osservatorio confermano finalmente la ripresa delle città d’arte, un segnale incoraggiante dopo 2 anni di fermo pressoché totale delle attività», commenta la presidente dell’associazione Maria Carmela Colaiacovo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore