Sabre-Farelogix, dagli Usa il primo ok all’acquisizione

Sabre-Farelogix, dagli Usa il primo ok all’acquisizione
09 Aprile 08:55 2020 Stampa questo articolo

È arrivato il primo via libera di un giudice americano all’acquisizione da parte di Sabre della software house Farelogix. Come si ricorderà, l’operazione del valore di 360 milioni di dollari annunciata nel novembre 2018 era stata bloccata lo scorso agosto dal Dipartimento di Giustizia statunitense, che aveva presentato una causa civile presso l’Antitrust contro il gigante della distribuzione e della tecnologia dei viaggi, bloccandone il closing.

Per il Dipartimento di Giustizia, in particolare, le due realtà dovevano ritenersi concorrenti, offrendo lo stesso servizio alle compagnie aeree e alla distribuzione (in particolare riguardo allo sviluppo della tecnologia Ndc), tanto che e l’acquisto da parte di Sabre avrebbe mirato ad “eliminare un competitor innovativo” da parte di un’azienda che avrebbe così un ruolo predominante nel mercato.

Adesso, per procedere definitivamente al closing, Sabre deve ancora aspettare il pronunciamento da parte della Competition & Markets Authority del Regno Unito, che arriverà entro la fine della settimana.

«La decisione della Corte Usa va nella stessa direzione della nostra convinzione che l’acquisizione di Farelogix da parte di Sabre non è contro la concorrenza. Adesso non ci resta che attendere la decisione dalle autorità inglesi», ha commentato Kristin Hays, vp of global communications di Sabre.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli