Sabre, indagine Fried & Partner: “Con noi le tariffe più basse”

Sabre, indagine Fried & Partner: “Con noi le tariffe più basse”
25 Gennaio 12:23 2018 Stampa questo articolo

Chi ha le tariffe più basse? Senza dubbio Sabre, secondo uno studio commissionato a Fried & Partner, società di consulenza specializzata in marketing che quest’anno ha analizzato i tre più importanti global distribution system nei 18 Paesi selezionati per un’analisi quantitativa e qualitativa.

Nel dettaglio, Sabre supererebbe i propri competitor in tutte le regioni, trovando la tariffa più economica più spesso del 10% rispetto ad Amadeus e del 7% di Travelport. Inoltre, l’analisi ha rilevato che il 75% dei contenuti aerei prenotabili sul gds made in Usa offre branded fares o servizi ancillari, contro il 59% e il 55% degli altri due. Ma non è tutto, perché dai risultati emerge anche che, nonostante il prezzo continui a essere un aspetto fondamentale – sia per chi viaggia per piacere, sia per chi si sposta per affari – è in aumento la domanda di qualità.

A seconda del profilo e del tipo di viaggio che stanno intraprendendo, i client sono disposti a pagare fino al 25% in più per ottenere servizi che offrano un valore aggiunto. «Il concetto di miglior tariffa per ciascun viaggiatore va al di là del prezzo e varia notevolmente in base alle specifiche esigenze, alle preferenze e ai motivi per cui si viaggia – ha affermato Wade Jones, presidente di Sabre Travel Network – Sabre è ben consapevole della domanda sempre più evoluta dei viaggiatori, e abbiamo fatto significativi investimenti strategici nelle nostre soluzioni di air shopping per offrire tariffe economiche e contenuti ancillari. Questi investimenti aiuteranno le compagnie aeree e le agenzie di viaggi ad aumentare i tassi di conversione, accrescere la soddisfazione dei clienti e favorirne la fedeltà».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore